+ 1 (707) 877-4321
+ 33 977-198-888
English
Français
Deutsch
Italiano
Español
Русский
中国
Português
日本

Portfolio Albrecht Durer (1273: Acquaforte, Acquerello, Argento, Carboncino, Carta, Creta, Da Disegno, Disegno, Documento, Gesso, Illustrazione, Inchiostro, Incisione, Legna, Legno, Metallo, Oliio, Olio, Olio Su Pannello, Olio Su Tavola, Olio Su Tela, Pannello, Penna, Pennello, Puntasecca, Spazzolare, Tela, Tempera)

Compleanno di Winslow Homer, 30% di sconto! Valido:24/02/2017

Spedizione gratuita. Restituzione Tutto il tempo. Vedi i dettagli.

 

  • Albrecht Durer - ritratto di una giovani veneziano donna
  • Albrecht Durer - giovani lepre
  • Albrecht Durer - Cristo fra i dottori
  • Albrecht Durer - Il Martirio dei Diecimila
  • Albrecht Durer - cristo come Antartico L uomo di Addolorata
  • Albrecht Durer - autoritratto a 22
  • Albrecht Durer - la pala di dopodomani è aumentato ghirlande
  • Albrecht Durer - autoritratto particolare faccia
  • Albrecht Durer - ritratto di una giovani veneziano donna
  • Albrecht Durer - I quattro cavalieri dell Apocalisse
  • Albrecht Durer - aragosta
  • Albrecht Durer - sognare visione
  • Albrecht Durer - L imperatore Carlo Magno
  • Albrecht Durer - due veneziano donne
  • Albrecht Durer - il piccolo gufo
  • Albrecht Durer - lamento per cristo
  • Albrecht Durer - L Adorazione dei Magi
  • Albrecht Durer - ritratto san sebastiano con un freccia
  • Albrecht Durer - la vergine mary in preghiera
  • Albrecht Durer - Ala di un Roller blu
  • Albrecht Durer - alleanza stemma delle famiglie dürer e holper
  • Albrecht Durer - la madonna di Antartico garofano
  • Albrecht Durer - ladorazione dei Antartico Trinità
  • Albrecht Durer - Carlo Magno e l imperatore Sigismondo
  • Albrecht Durer - ritratto di una woman con lei capelli in su
  • Albrecht Durer - tutti santi foto
  • Albrecht Durer - Casa a memoria un stagno
  • Albrecht Durer - Ritratto di Johannes Kleberger
 
Tutte le Opere D'Arte del 1273 di Albrecht Durer





Albrecht Dürer (Norimberga, 21 maggio 1471 – Norimberga, 6 aprile 1528) è stato un pittore, incisore, matematico e xilografo tedesco. Figlio di un ungherese, viene considerato il massimo esponente della pittura tedesca rinascimentale. A Venezia l'artista entra in contatto con ambienti neoplatonici. Si presume che tali ambienti abbiano sollevato il suo carattere verso l'aggregazione esoterica. Classico esempio è l'opera dal titolo Melencolia I, realizzata nel 1514, in cui sono presenti evidenti simbologie massoniche.

 

Biografia

La formazione

Albrecht Dürer, terzo di diciotto figli, nacque il 21 maggio 1471 a Norimberga dall'omonimo orefice e da sua moglie Barbara. Il padre era originario dell'Ungheria; all'età di quarant'anni aveva sposato la figlia quindicenne del suo maestro Holper. Fin da ragazzo si rivelò dotato di talento e fu preso quindi come praticante nella bottega del padre.

La prima testimonianza del suo eccezionale talento è l'autoritratto del 1484, un disegno conservato al museo Albertina di Vienna. Quest'opera, che fu realizzata davanti allo specchio quando Dürer aveva solo tredici anni, non è certo priva di errori. Il dito troppo lungo con cui l'artista indica la propria immagine riflessa, o la mano nascosta che regge lo stilo, come pure gli occhi, che non hanno uno sguardo reale, provano la goffaggine del principiante. Eppure, questa giovanile rappresentazione di sé è piena di fascino; ed è per giunta il primo autoritratto dell'arte europea che si presenti come autonomo, cioè come opera a sé stante.

Questo autoritratto, che era stato preceduto da tentativi disegnativi di cui si hanno testimonianze certe, già indica peraltro la direzione essenziale della successiva produzione di Dürer: l'attività di ritrattista. È un fatto ancora troppo poco tenuto in considerazione: non solo Dürer ha dipinto, disegnato e inciso numerosi ritratti fino agli ultimi anni della sua vita, ma fin dall'inizio del secondo decennio del XVI secolo anche i suoi quadri religiosi presentano in misura sempre crescente un carattere ritrattistico.

All'età di sedici anni, quando aveva appena concluso il tirocinio, dichiarò al padre che avrebbe preferito diventare pittore. Poiché non fu possibile fargli fare il praticantato nella lontana Colmar, presso Martin Schongauer conosciuto e stimato in tutta Europa come pittore e incisore in rame, il padre lo mise a bottega a due passi da casa, presso Michael Wolgemut e Wilhelm Pleydenwurff.


I primi spostamenti

Verso la fine del 1489 o all'inizio del 1490, il giovane Dürer iniziò a girare il mondo per approfondire le sue conoscenze. La prima opera pittorica conservata del giovane artista (forse è addirittura il suo saggio per l'esame finale dell'apprendistato) sono i due dipinti su tavola con i ritratti dei suoi genitori, iniziati forse prima di partire, all'incirca nel periodo della Pasqua del 1490.

 Ritratto di Albrecht Dürer il vecchio, padre dell'artista, 1490 ca, Firenze, Galleria degli UffiziTra il 1588 e il 1628 le due tavole furono divise: l'effigie del padre, datata 1490, attraverso la collezione dell'imperatore Ridolfo II, giunse in possesso dei granduchi di Toscana e da allora è rimasta a Firenze. Diversamente andò per il ritratto della madre. A un certo punto (non si sa con certezza quando) fu venduto alla famiglia patrizia Imhoff di Norimberga; fu poi in possesso di un collezionista francese e giunse infine al Museo Nazionale Germanico di Norimberga nel 1925, ma non lo si riconobbe. Solo nel 1979, si poté stabilire che si trattava della tavola, che si credeva perduta, abbinato al quadro del padre conservato agli Uffizi.

Che le due tavole fossero abbinate viene confermato non solo dal numero di inventario della collezione Imhoff, posto sul retro, ma anche dall'analoga costruzione del quadro e dell'identica scelta cromatica per gli abiti, di un marrone rossiccio, contro uno sfondo che conserva un caldo tono di verde. Tipico di Dürer è anche l'incarnato chiaro della donna, in confronto a quello dell'uomo. Il cappello quasi nero che questi indossa mantiene il necessario equilibrio pittorico con il bianco splendente della cuffia in lino della madre. L'equilibrio pittorico è solo parzialmente danneggiato dall'assenza di una striscia di pittura uno o due centimetri, al margine sinistro del ritratto femminile.

«Quando ebbi finito l'apprendistato, mio padre mi fece viaggiare. Rimasi assente quattro anni, finché mio padre mi richiamò. Partii dopo la Pasqua del 1490 e tornai a casa nel 1494, dopo la Pentecoste». Il lungo giro intrapreso dal giovane lo condusse prima al nord, oltre Colonia, probabilmente fino a Haarlem. Non poté spingersi a Gand e a Bruges, i centri più importanti della pittura olandese, poiché ovunque regnavano guerre e sommosse. D'altronde il soggiorno di Dürer in questa regione si lascia individuare solo nelle opere posteriori, nelle quali si rispecchia a volte la singolarità iconografica della pittura olandese.

Di lì si spostò verso il sud, alla ricerca di Martin Schongauer, da cui avrebbe desiderato apprendere le raffinatezze della tecnica di incisione su rame. Ma quando Dürer giunse a Colmar, nel corso dell'anno 1492, lo stimato maestro era già morto da quasi un anno. I fratelli del defunto, il pittore Ludwig e gli orefici Kaspar e Paul Schongauer, lo accolsero amichevolmente. Su loro consiglio il giovane pittore si diresse verso Basilea, dove viveva l'orefice Georg Schoungauer.

A Basilea lavorò per un periodo come illustratore, introdotto negli ambienti editoriali probabilmente su raccomandazione del suo padrino, Anton Koberger, che gestiva a Norimberga la stamperia e casa editrice più grande d'Europa.

Tra le molte xilografie che disegnò per diversi stampatori della città, si possono ricordare quelle per l'illustrazione del testo La nave dei folli, dell'umanista Sebastian Brant, apparso nel 1493. Fu nella città imperiale sull'alto Reno che Dürer probabilmente iniziò a conoscere la letteratura antica, quando disegnò le illustrazioni per una edizione delle commedie di Terenzio (che però non fu stampata), i cui blocchi di legno si sono conservati pressoché integri nel Museo di Basilea.

 La casa di Dürer a NorimbergaAnche l'Autoritratto con fiore eringio, conservato a Parigi e datato 1493, fu certo iniziato durante il soggiorno a Basilea. Nell'immagine, originariamente dipinta su pergamena, il giovane artista si mostra in abiti alla moda di colore ardesia, con cui creano un contrasto simulante il bordo rosso chiaro del berretto. Il simbolico fiore di eringio, un tipo di cardo, che egli regge con la mano destra, insieme con l'iscrizione collocata nella parte superiore del dipinto "My sach die gat als es oben schtat". (Le mie cose vanno come è deciso in alto), indicano la sua fede in Cristo.

Durante un periodo di lavoro in una bottega di Strasburgo, nella Pasqua del 1494, il padre richiamò Dürer a Norimberga, per fargli sposare, nella festa di Pentecoste, Agnes Frey, la donna che gli aveva destinato. Nei mesi estivi dello stesso anno egli percorse e disegnò gli immediati dintorni della sua città natale. Risultato di queste passeggiate sono una quantità di pitture ad acquerello, fra le quali il Mulino (Trotszich Mull) di Berlino (Ovest).

L'acquerello mostra un paesaggio a ovest di Norimberga, con il piccolo fiume Pegnitz, che scorre attraverso la città. Il disegnatore era in piedi sull'alta riva nord e guardava verso sud oltre il Pegnitz, dove l'orizzonte è segnato dalle cime delle montagne presso Schwabach. Gli alberi in primo piano a sinistra appartengono al parco delle Hallerwiesen. Le case con le travature a traliccio ai due lati del fiume, disegnate con estrema precisione, costituivano il nucleo del "quartiere industriale", poiché ospitavano delle botteghe in cui si lavorava il metallo servendosi del Pegnitz come fonte di energia. Così, per esempio, nelle case in primo piano a destra si trafilava il metallo con l'aiuto dell'energia idrica, un procedimento che era stato sviluppato a Norimberga intorno al 1450. Un tempo Norimberga era il centro di lavorazione del metallo in Germania. Tutto ciò che poteva essere realizzato in ferro o in rame, dagli aghi ai ditali agli strumenti di precisione apprezzati in tutta Europa, fino alle armature, ai cannoni e ai monumenti di bronzo, era prodotto qui.

Questo acquerello è una delle prime immagini dell'arte europea interamente dedicata al paesaggio, ma si colloca in una dimensione ancora medievale: infatti, le singole costruzioni e i gruppi di alberi non sono disegnati prospetticamente, ma gli uni sopra gli altri. Delle leggi di prospettiva il giovane Dürer, a quell'epoca, non aveva ancora sentito parlare.

Forse nello stesso periodo, Dürer intraprese le prime prove come incisore su rame. Più tardi negli anni avrebbe coniato il motto: "Un Buon pittore, dentro, è pieno di figure". Questa abbondanza di idee per le immagini costituì probabilmente il movente che lo avvicinò alla grafica: solo in essa, infatti, egli poteva dar forma alle proprie fantasie senza essere ostacolato dai desideri dei committenti. E, dal momento che questa produzione libera da vincoli rappresentò per lui anche un successo finanziario, l'utile finì per unirsi al dilettevole.

[Biography - Albrecht Durer - 12Ko]
Albrecht Dürer (German pronunciation:) (21 May 1471 - 6 April 1528) was a German painter, printmaker and theorist from Nuremberg. His prints established his reputation across Europe when he was still in his twenties, and he has been conventionally regarded as the greatest artist of the Northern Renaissance ever since. His well-known works include t...
[Biography - Albrecht Durer - 9Ko]
Albrecht Durer was a printmaker and painter a major figure in the Northern Renaissance. Durer’s family was originally from Hungary, though his father moved the family to Nuremburg, Germany in the late 1400s and later Germanicized their last name, eventually adopting the name of Durer. The son of a goldsmith and nephew of a printer, Durer was expose...
[Page - Albrecht Durer - 4Ko]
Albrecht Dürer, (« Albert » la version traduite de son prénom est aussi d'usage pour les francophones), né le 21 mai 1471 et mort en 1528 à Nuremberg est un peintre, graveur et mathématicien allemand. Il signera Albertus Dürer Noricus (de Nuremberg) ou Dürer Alemanus ou encore de son monogramme. Biographie Autoportrait à la fourrure, 1500Albrecht D...
[Biography - Albrecht Durer - 19Ko]
Article d'André Michel sur "Dürer" dans La grande encyclopédie (1885-1902) DüRER (Albert), peintre-graveur allemand, né à Nuremberg le 21 mai 1471, mort le 6 avr. 1528. Sa famille était originaire d'Eytas en Hongrie où ses ancêtres - avaient vécu en paysans éleveurs ou pasteurs de bœufs et de chevaux. Son grand-père Antoine était allé s'établir à G...
[Page - Albrecht Durer - 29Ko]
Victor Hugo, Le 20 avril 1837 Dans les vieilles forêts où la sève à grands flots Court du fût noir de l'aulne au tronc blanc des bouleaux, Bien des fois, n'est ce pas? à travers la clairière, Pâle, effaré, n'osant regarder en arrière, Tu t'es hâté, tremblant et d'un pas convulsif, O mon maître Albert Durer, ô vieux peintre pensif! On devine, devant...
[Page - Albrecht Durer - 4Ko]
«Albert Dürer (né à Nuremberg en 1471, mort en 1528 ) appartient, comme Léonard de Vinci, à cette génération de grands artistes, peintres, sculpteurs et architectes, pour lesquels la géométrie est non seulement un instrument d'analyse, mais un puissant moyen de perfectionnement. L'étude de la perspective le conduisit à la transformation des figures...
[Page - Albrecht Durer - 3Ko]
Albrecht Dürer der Jüngere, auch Duerer, (* 21. Mai 1471 in Nürnberg &dagger 6. April 1528 in Nürnberg) war ein deutscher Maler, Grafiker, Mathematiker und Kunsttheoretiker von europäischem Rang. Er war ein bedeutender Künstler zur Zeit des Humanismus und der Reformation. Name Dürerwappen, gemalt von einem unbekannten GlasmalerDer Name Dürer leit...
[Biography - Albrecht Durer - 9Ko]
Alberto Durero (en alemán Albrecht Dürer) (* Núremberg 21 de mayo de 1471 - &dagger Núremberg 6 de abril de 1528) es el artista más famoso del Renacimiento alemán, conocido en todo el mundo por sus pinturas, dibujos, grabados y escritos teóricos sobre arte, que ejercieron una profunda influencia en los artistas del siglo XVI de su propio país y ...
[Biography - Albrecht Durer - 9Ko]
Alberto Durero es considerado el artista más famoso del renacimiento alemán conocido en todo el mundo por sus pinturas, dibujos, grabados y escritos teóricos sobre arte, que ejercieron una profunda influencia en los artistas del siglo XVI de su propio país y de los Países Bajos. Alberto Durero (alemán Albrecht Dürer) (21 de mayo de 1471 - 6 de abri...
[Page - Albrecht Durer - 12Ko]
Альбрехт Дюрер (нем. произношение:) (21 мая 1471 - 6 апреля 1528) был немецкий живописец, гравер и теоретик из Нюрнберга. Его отпечатки создали ему репутацию в Европе, когда он был еще в двадцатые годы, и он был условно рассматривать как величайшего художника Северного Возрождения до сих пор. Его известные работы включают Апокалипсис ксилографии, Р...
[Biography - Albrecht Durer - 8Ko]
阿尔布雷希特丢勒(德国读音:)(5月21日1471 - 1528年4月)是从纽伦堡的德国画家,版画家和理论家。 他的版画在欧洲各地建立了他的名誉时,他仍然在他20多岁,和传统的他一直以来的北方文艺复兴时期最伟大的艺术家。他的著名作品包括启示录木刻,骑士,死亡,和魔鬼(1513),圣杰罗姆在他的研究报告(1514)和Melencolia我(1514),已被广泛的分析和解释的问题。他的水彩画标记他的第一个欧洲的景观艺术家之一,而他的雄心勃勃的木刻革命性该媒介的潜力。杜勒引入北方艺术的经典图案,通过他的意大利艺术家和德国人文主义知识,已取得了他的名誉作为北方文艺复兴时期最重要的人物之一。这是加强了他的理论的论文,涉及数学,透视和理想的比例原则。 早期的生活(1471至90年) 由13岁的丢勒,14...
[Biography - Albrecht Durer - 4Ko]
Albrecht Dürer (pronúncia alemã:) (21 de maio de 1471 - 6 de abril 1528) foi um pintor alemão printmaker, e teórico de Nuremberg. Suas gravuras estabeleceu a sua reputação em toda a Europa, quando ele ainda estava nos seus vinte anos, e ele tem sido convencionalmente considerado o maior artista da Renascença do Norte desde então. Seu conhecido obra...
[Biography - Albrecht Durer - 9Ko]
アルブレヒトデューラー(ドイツ語発音:)(1471年5月21日 - 1528年4月6日)は、ニュルンベルクからドイツの画家、版画家と理論家だった。 彼の版画は、彼が彼の二十代にまだあったときにヨーロッパを渡る彼の名声を確立し、そして彼は、従来以来、北ヨーロッパのルネッサンスの偉大な芸術家と見なされている。彼の有名な作品は、黙示録の木版画、ナイト、死、そして彼の研究の悪魔(1513)、聖ヒエロニムス(1514)と広範な分析と解釈の対象となっているMelencolia I(1514)、含まれています。彼の野心的な木版画は、そのメディアの可能性に革命をしながら彼の水彩画は、最初のヨーロッパの風景のアーティストの一人として彼をマーク。北の芸術への古典的なモチーフのデューラーの導入は、イタリアの芸術家...
[Biography - Albrecht Durer - 5Ko]
-- -- -- -- -- -